iphone 7 camera hack spy iphone monitoring app read text messages on samsung galaxy note 8 more info click to see more

see " Risparmiare è possibile mettendo in atto una serie di buone abitudini per contribuire a ottimizzare i consumi pur continuando a garantire un elevato comfort. Scopri i nostri consigli! "
 

Se si desidera risparmiare in casa utilizzare al meglio il riscaldamento durante i mesi invernali è già un passo importante perché permette di ridurre moltissimo i costi in bolletta. L'ideale è riuscire a conciliare il risparmio di denaro e il conseguente risparmio energetico con il comfort domestico, cioè riuscire a risparmiare pur continuando ad avere in casa un ambiente confortevole dal punto di vista del riscaldamento.
Risparmiare in casa con il riscaldamento, le buone abitudini da adottare

Adottando qualche buona abitudine è possibile risparmiare in casa pur continuando ad avere un ambiente confortevole dal punto di vista del riscaldamento degli ambienti.

Iniziamo subito!
La pulizia dei termosifoni

Iniziamo con uno dei passi più importanti: la pulizia dei termosifoni. L'ideale è spurgarli dall'aria che tende ad accumularsi al loro interno aprendo l'apposita valvola così da permettere poi all'acqua calda di fluire agevolmente e senza ostacoli. Bisogna, poi, liberarli dalla polvere che tende ad accumularsi tra le colonne durante i mesi estivi in modo da permettere all'aria calda di diffondersi negli ambienti senza alcun ostacolo.
La manutenzione dell'impianto di riscaldamento

Far eseguire la manutenzione dell'impianto di riscaldamento e la pulizia della caldaia permette di avere, al momento dell'accensione dei riscaldamenti, un sistema perfettamente funzionante alla massima efficienza. È stato stimato, infatti, che una caldaia non efficiente può far aumentare i consumi del riscaldamento anche del 30%.
Imposta le temperature corrette

Per riuscire a risparmiare in casa con il riscaldamento è importante anche impostare le corrette temperature. La temperatura del riscaldamento ambientale, in particolare, non deve superare i 20°C mentre quella dell'acqua calda sanitaria i 45°C. Ogni grado in più dell'una o dell'altra determina un aumento dei consumi di una percentuale variabile dal 6 all'8%.

watch System.String[]

 

follow link